Compagni greci ricevono supporto da AFund

Il 21 aprile 2016, che è apparentemente la data in cui i fascisti presero il potere in Grecia nel 1967, introducendo cosí la dittatura in Grecia, due compagni sono scesi nel centro di Atene e hanno piazzato un ordigno incendiario davanti a una banca. Volevano bruciare il bancomat come atto di solidarietà per i prigionieri politici. Quando un tassista li vide e capì cosa stava succedendo, andò a chiamare la polizia che catturó così i due compagni che stavano per fuggire dalla scena.

Il 29 febbraio era stata programmata la prima udienza, ma è stata rinviata al 4 aprile. Gli imputati hanno bisogno di 5000 euro per coprire le spese legali.

Il team decisionale di A-Fund ha deciso all’unanimità di sostenere il caso ed ha inviato loro 494 euro.

Se vuoi essere sicuro che qualsiasi anarchico, ovunque, in una situazione simile sia appoggiato, dovresti davvero entrare nel Fondo Anarchico Internazionale per la Difesa!

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. cookies?

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close